Le attività del “Consorzio di Bonifica della Basilicata”, unico comprensorio di bonifica nella regione, dopo la Legge n.1 del 1 gennaio 2018, sono finalizzate a garantire la sicurezza idraulica e la manutenzione, la conservazione e la difesa del territorio, nonché l’uso razionale delle risorse idriche a prevalente uso irriguo. Il progetto SIT – BIB (Sistema Informativo Territoriale per la Bonifica e l’Irrigazione in Basilicata), realizzato dall’ex Consorzio di Bonifica Alto Bradano e Metaponto, nasce proprio dalla necessità di creare uno strumento unico di controllo, monitoraggio e gestione delle reti irrigue e di tutte le altre opere di proprietà consortile e di procedere all’informatizzazione di tutti i dati esistenti. Il progetto consiste nella realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale, contenente i dati raccolti, sia quelli riguardanti i modelli di gestione, la cartografia, i sistemi informatizzati, i software in uso e i dati relativi alla rete già censita, sia quelli derivanti da un nuovo censimento in situ dei beni mobili e immobili appartenenti al Consorzio.

Il SIT così realizzato sarà a disposizione per la consultazione interattiva da parte dei soggetti interessati. E’ prevista inoltre la realizzazione di due app, utilizzate dal personale tecnico consortile direttamente sul campo. La prima consente di visualizzare tutte le informazioni, in forma grafica e testuale, relative alla rete di distribuzione irrigua e ai servizi irrigui attivi, nonché di registrare i consumi. La seconda app permetterà di registrare e segnalare eventuali danni rilevati sulla rete di canali. E’ prevista poi la realizzazione di un software dedicato a tutti gli agricoltori consorziati per la gestione delle domande irrigue on line.

Il controllo e il monitoraggio costante consentirà un’efficace gestione e manutenzione non solo delle reti irrigue, ma anche di tutte le opere di proprietà consortile. Controllo significa anche restituire al Consorzio di Bonifica quei flussi finanziari necessari all’espletamento di tutte le attività per le quali è nato e realizzare sgravi tributari per gli agricoltori, permettendo così l’applicazione del dovuto carico impositivo, nell’ottica della semplificazione burocratica e con un notevole risparmio di tempo.

I benefici di SIT-BIB riguardano un target molto ampio, che comprende la Regione Basilicata, il Consorzio stesso e tutti i Comuni lucani, che potranno beneficiare dell’informatizzazione dei dati riguardanti le reti irrigue e gli immobili ad esse collegati, per una migliore gestione delle attività e degli interventi infrastrutturali. Ne beneficeranno anche gli agricoltori lucani, che otterranno facilitazioni burocratiche e una serie di sgravi fiscali direttamente legati al miglioramento del sistema di controllo e al recupero di flussi di denaro, facilitati dal processo di informatizzazione.

Il progetto è attualmente nel pieno della sua fase operativa. Sono stati già censiti circa 1800 km di rete dei canali di bonifica e sono state implementate le due App dedicate al personale consortile.

La conclusione del progetto è prevista per i primi mesi del 2019.

Goal SdGS
Stato del Progetto

Concluso

Media
Promotori
Responsabile

Dott.ssa Loredana PELLEGRINO
Consorzio di Bonifica Alto Bradano e Metaponto